Sei in: Home / Edizioni Locali / Bari / Bari- Donna nigeriana accusa connazionali di stupro. Quattro arresti.

Bari- Donna nigeriana accusa connazionali di stupro. Quattro arresti.

Cittadini nigeriani accusati di violenza privata e sessuale di gruppo

Una 24enne nigeriana collocata nel Centro Accoglienza Cara di Bari Palese, ha denunciato uno stupro a suo carico che sarebbe avvenuto a Maggio dello scorso anno.

La ragazza, durante il terribile viaggio della speranza in mare, era stata minacciata da alcuni sfruttatori di dover ripagare il debito di 20mila euro della traversata, attraverso la prostituzione; giunta quindi in Italia, la donna aveva pensato di essersi messa in salvo nella struttura di Palese.

Un suo connazionale però, aveva iniziato a riempirla di attenzioni e non erano bastati i suoi rifiuti per allontanarlo; infatti una sera sarebbe stata minacciata dallo stesso con un coltello, e poi sarebbe stata stuprata in una stanza della struttura, dinanzi ad altri nigeriani che, nel frattempo, impedivano l’accesso alla camera ad estranei.

Dopo la denuncia, la vittima è stata presa in carico da associazioni di protezione e la Squadra Mobile di Bari ha posto in arresto 4 nigeriani, accusati, in concorso, di violenza privata e violenza sessuale di gruppo. Si cerca una quinta persona.

Tutti gli arrestati hanno un’età compresa tra i 21 e i 37 anni, alcuni hanno precedenti di polizia o sono irregolari sul territorio nazionale; tra questi anche un uomo già detenuto in carcere con l’accusa di omicidio di un nigeriano, omicidio avvenuto nel 2017.

Check Also

CAI: “Oltre la metà dei sentieri è stata danneggiata dal maltempo”

Il Club alpino italiano ha stimato che circa la metà dei sentieri di montagna nel …