Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Avvocato milanese muore ad Asti per una puntura d’insetto

Avvocato milanese muore ad Asti per una puntura d’insetto

image_pdfimage_print

Il noto avvocato Sergio Barozzi è stato ucciso da una puntura di insetto, forse un’ape o un calabrone. È successo nella sua casa a Nizza Monferrato (Asti).

Sergio Barozzi era un rinomato avvocato giuslavorista milanese. Mentre si trovava nella sua casa di campagna a Nizza Monferrato (Asti), è stato punto da un insetto ed è morto. La puntura fatale potrebbe essere stata quella di un’ape o di un calabrone, che ha causato alla vittima uno choc anafilattico che non gli ha lasciato scampo. “Barozzi ha contribuito in maniera attiva al cambiamento che negli ultimi anni ha interessato la professione legale nel nostro Paese”, si ricorda sul sito di Legalcommunity.

La vittima avrebbe compiuto 62 anni a novembre, e lascia Giovanna, la moglie, e i due figli Idano ed Emilio. “Giovanna, Idano, Emilio. Noi vi abbracciamo, vi stringiamo con affetto nel ricordo di un uomo speciale, che ci mancherà, e non solo la domenica al Giuriati”, scrive il Cus Milano, di cui Barozzi era vicepresidente. Stefano, infatti, era un brillante avvocato tanto quanto era un appassionato di sport. Accanito tifoso interista, un altro sport che lo affascinava era il rugby. Sul piano professionale, Stefano Barozzi era vicepresidente del gruppo regionale lombardo dell’Associazione Giuslavoristi Italiani ed era stato per tre volte consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Milano. Mercoledì si terrà una cerimonia commemorativa proprio al Giurati, Centro Sportivo di Milano.