Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Avviata commissione d’inchiesta su Forteto

Avviata commissione d’inchiesta su Forteto

La Camera ha dato l’assenso all’apertura di una commissione d’inchiesta sul Forteto.

La Camera ha approvato l’istituzione di una commissione d’inchiesta per indagare gli abusi che sono stati perpetrati nella comunità del Forteto.

Si tratta di una comunità nata negli anni Settanta intorno alla figura del “profeta” Rodolfo Fiesoli. All’interno di questa comunità, ancora aperta e attiva oggi, come agriturismo, il tribunale dei minori aveva iniziato ad affidare dei ragazzi che erano stati tolti ai genitori.

Peccato che all’interno di quella comunità gli abusi avvenissero ogni giorno. I ragazzi venivano obbligati ad avere rapporti omosessuali con il profeta e altri adulti. Non solo, erano anche sottoposti al lavaggio del cervello.

Nel frattempo, Rodolfo Fiesoli è stato condannato a 15 anni e 10 mesi (pena da scontare 14 anni e 8 mesi). La Camera, con 48 voti a favore, nessun contrario, quattro astenuti di cui tre di Leu, Roberto Speranza, Nico Stumpo e Erasmo Palazzotto, ha dato il via libera alla creazione di una commissione d’inchiesta.

Lo scopo della commissione è accertare ciò che avvenne nella cooperativa agricola e perché, per molti anni, il tribunale dei minori abbia chiuso gli occhi verso gli orrori e i soprusi che venivano portati avanti ai danni dei giovani ospiti della comunità.