ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 13 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Aveva accoltellato un uomo, 37enne rimpatriato a Dacca

Dopo la revoca del permesso di soggiorno stabilita dal Questore di Pordenone, un 37enne del Bangladesh è stato imbarcato su un aereo per Dacca.

Questa mattina, sabato 18 maggio, un uomo di 37 anni originario del Bangladesh è stato rimpatriato. La Polizia di Stato lo ha scortato all’aeroporto Marco Polo di Venezia-Tessera, dopo che il permesso di soggiorno gli era stato revocato per volere del Questore di Pordenone Marco Odorisio. Il motivo del provvedimento risale alla vicenda giudiziaria che vedeva il 37enne come protagonista: lo straniero, titolare di una macelleria, lo scorso 22 novembre aveva accoltellato alla testa un giovane di 24 anni a seguito di una lite scatenatasi per questioni personali. Sul posto erano giunti gli agenti della Squadra Volante, mentre la vittima, di origini pachistane, veniva portata al locale Pronto Soccorso.

Le conseguenze giudiziarie hanno portato oggi al rimpatrio del 37enne. Subito dopo la vicenda il titolare era stato arrestato, e in seguito una decisione del Questore aveva portato alla sospensione della sua attività per 60 giorni. Nel frattempo, era stata avviata l’istruttoria per la procedura di revoca del suo permesso di soggiorno. Il 37enne, a quel punto, aveva anche impugnato il provvedimento di revoca facendo ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Friuli-Venezia Giulia, senza però ottenere risultati: il Tar, infatti, ha respinto il ricorso. Questa mattina è decollato il volo che lo ha riportato a Dacca.