Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Auto in sosta vietata, il proprietario risponde di omicidio

Auto in sosta vietata, il proprietario risponde di omicidio

 

 

Per la morte di un venticinquenne, travolto e ucciso da un’auto mentre era in sella al suo motorino due anni fa a Milano, ora rischia il processo per cooperazione colposa nell’omicidio stradale il proprietario di una vettura in sosta.

Il ragazzo era stato investito da un’auto passata con il rosso, il cui conducente è ora deceduto per cause naturali, e finì contro una macchina parcheggiata dove non doveva essere.

Gli accertamenti della Polizia locale e del medico legale hanno stabilito che fu l’impatto contro quella vettura a essere stato fatale alla vittima. Da qui l’imputazione per il proprietario.