Streaming
Sei in: Home > Articoli > Economia > Aumenta il numero di dipendenti stranieri nel privato

Aumenta il numero di dipendenti stranieri nel privato

Un ricercatore dell’Ires (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali) del Friuli-Venezia Giulia ha analizzato i dati Inps e sottolineato la tendenza.

Alessandro Russo, un ricercatore dell’Istituto di Ricerche Economiche e Sociali (Ires) del Friuli-Venezia Giulia, ha analizzato e rielaborato i dati Inps sottolineando un’interessante tendenza. Lo studio del ricercatore ha enfatizzato il fatto che il numero dei lavori stranieri dipendenti nel settore privato extra agricolo sia aumentato negli ultimi anni in Friuli-Venezia Giulia. La presenza di stranieri nel privato avrebbe addirittura superato i livelli pre-crisi. Tra il 2008 e il 2014, infatti, i lavoratori stranieri dipendenti nel settore privato erano calati di 3500 unità, passando da 36.200 a 32.700. Nel successivo, però, si registra un aumento significativo di ben 4500 lavoratori, che va a compensare la diminuzione dei due precedenti trienni.

I dati più aggiornati si riferiscono al 2017, e anche per quell’anno i dati confermano la tendenza. I dipendenti stranieri impiegati in imprese regionali erano più di 37mila, pari al 13% del totale. Nel 2008, la stessa misurazione di fermava al 12,2% del totale. Nella provincia di Gorizia il dato sale al 16,1%. A livello nazionale, invece, i lavoratori stranieri rappresentano una percentuale uguale o inferiore al 10,6% sul totale dei dipendenti. È interessante anche notare anche che il numero di stranieri residenti nella regione è cresciuto del 30%. Tra questi, circa 82.600 cittadini si trovano in età attiva, cioè tra i 15 e i 64 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *