Sei in: Home > Edizioni Locali > Atti persecutori: disposto divieto di avvicinamento

Atti persecutori: disposto divieto di avvicinamento

Giornata impegnativa per i carabinieri di Latina: prima disposto un divieto di avvicinamento e poi sventato un furto in una villetta.

Nel pomeriggio del 26 novembre 2019, in Formia i militari della locale stazione carabinieri,  notificavano ad un 65enne del luogo, il provvedimento cautelare emesso dal g.i.p. presso il tribunale di Cassino, del divieto di avvicinamento a distanza non inferiore a metri 100, dai luoghi frequentati da una  34 enne di formia.

Il provvedimento scaturisce dai ripetuti episodi di atti persecutori perpetrati dal predetto nei confronti della donna.

Nella stessa giornata, in via della stazione, i militari del  n.o.r. sezione radiomobile, allertati dalla centrale operativa, notavano due persone, dal volto travisato da passamontagna, all’interno del giardino di una villetta a schiera, che, alla loro vista, si dileguavano nelle campagne circostanti.

Le immediate indagini consentivano di rinvenire, parcheggiata all’interno dell’area di servizio di un distributore di carburanti, ubicato nei pressi della predetta abitazione, l’autovettura precedentemente utilizzata dai malfattori, risultata dai successivi accertamenti, oggetto furto, che veniva sottoposta a sequestro.

Le prime verifiche  consentivano di constatare l’avvenuta effrazione della porta di ingresso della villetta.