ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 5 Dicembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

[rank_math_breadcrumb]

Att. Produttive: Distretto Commercio fa crescere l’area Collio Isonzo

Grazie alla Legge regionale Sviluppo Impresa

Cormons, 9 giu – Commercio come fattore strategico di sviluppo
economico sostenibile, di coesione e crescita sociale, e come
strumento per la valorizzazione delle risorse del territorio. Si
fonda su queste premesse la lettera d’intenti per la creazione
del Distretto del commercio Collio Isonzo, una realtà importante
che sta nascendo grazie alla Legge regionale Sviluppo impresa.

Lo ha messo in evidenza l’assessore regionale alle Attività
produttive e al turismo, intervenuto questa mattina a Cormons
alla presentazione del nuovo Distretto del commercio che vedrà
uniti i Comuni di Cormons (capofila), Capriva del Friuli, Dolegna
del Collio, Farra d’Isonzo, Mariano del Friuli, Medea, Moraro,
Mossa, San Floriano del Collio e San Lorenzo Isontino, cui si
aggiungeranno l’associazione Cuormons e Confcommercio Gorizia.
Nel complesso, si tratta di un bacino territoriale che conta
circa 20mila residenti e circa 500 realtà commerciali e
produttive, trainate dal comparto vitivinicolo.

L’esponente dell’Esecutivo regionale ha sottolineato come questo
territorio sia naturalmente vocato al turismo, per le sue
bellezze ambientali, per la sua posizione geografica e per l’alta
qualità della proposta enogastronomia e che quindi, tramite
questa nuova iniziativa, andrà a sviluppare le sue enormi
potenzialità, a favore dei residenti e di chi fa impresa.

Grazie allo strumento del Distretto del Commercio, sarà possibile
favorire aggregazioni tra imprese, formazioni sociali e soggetti
interessati a livello locale, al fine di rivitalizzare i centri
storici e le aree urbane a vocazione commerciale dei dieci paesi,
valorizzandone la storia, creando occasioni di socialità e
promuovendo l’offerta di prodotti del territorio a chilometro
zero, per affrontare al meglio le nuove sfide del digitale.

Il rappresentante della Giunta regionale ha ringraziato i sindaci
e i rappresentanti di enti e associazioni presenti oggi a Cormons
per la loro lungimiranza e per aver scelto di lavorare in
squadra, compatti, per permettere ai loro territori e ai loro
concittadini di crescere insieme. La forza dell’unione, difatti,
ha portato e porterà sempre più quest’area del Friuli Venezia
Giulia a presentarsi con un unico brand, coordinando iniziative
di promozione in maniera pianificata ed efficace.
ARC/PT/ma