ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 18 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Arrestati due dei rapinatori del colpo contro Unicredit lo scorso giugno

Lo scorso 5 giugno due uomini e una donna misero a segno un colpo nella filiale Unicredit di via Ascanio Sforza. Trovati i due uomini, sono già in prigione.

Nei giorni scorsi i Carabinieri della compagnia Duomo hanno arrestato due uomini in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare. L’arresto si riferisce ad una rapina commessa lo scorso giugno, ma i due erano già nel carcere di Vigevano e a San Vittore per altri reati. Si tratta rispettivamente di Nicolò Ruggeri, di 39 anni, e Luigi Gaeta, di 47. Ruggeri e Gaeta, insieme ad una donna non ancora identificata, lo scorso 5 giugno avevano fatto irruzione della filiale Unicredit di via Ascanio Sforza, a Milano. Sono rimasti nella banca circa un’ora e mezza, sequestrando clienti e dipendenti, e alla fine sono riusciti a fuggire con un malloppo di 69mila euro. Ora i Carabinieri sono risaliti alle identità dei due uomini e li hanno trovati già in carcere, mentre continuano le indagini per individuare la donna.

Il colpo di giugno era stato un piano minuziosamente studiato e preparato.  Tre entrarono nella filiale a volto coperto, coprendo ogni possibile tratto distintivo: avevano messo dei cerotti sui tatuaggi per non essere identificati in un secondo momento. Armati di taglierini, obbligarono il direttore della banca a chiudere la filiale, e poi lo costrinsero a inserire i codici di sblocco del bancomat e della cassaforte centrale. Mentre uno di loro recuperava la refurtiva, gli altri due avevano immobilizzato i cinque dipendenti e i tre clienti malcapitati, chiudendoli in una stanza non visibile dall’esterno.