Sei in: Home > Edizioni Locali > Aosta > Aosta: No interdizione dirigente medico della Usl

Aosta: No interdizione dirigente medico della Usl

Aosta: Respinta l’interdizione per un dirigente medico della Usl

Non si è ravvisata l’esigenza di una misura cautelare; questa, dunque la decisione del Gip del tribunale di Aosta Giuseppe Colazingari; infatti, egli ha respinto la richiesta di interdizione dai pubblici uffici per il medico Vilma Tiziana Miodini, 57 anni, indagata per truffa e alterazione del cartellino.

Così, la Procura di Aosta ha già impugnato il provvedimento davanti tribunale del Riesame di Torino, che non si è ancora pronunciato. Miodini è dirigente medico della struttura complessa Igiene e sanità pubblica dell’Usl della Valle d’Aosta e si occupa anche delle visite per il rilascio di patenti.

Secondo le indagini eseguite dal Pm Luca Ceccanti, il dirigente non segnalava la sua assenza, anche di alcune ore, durante la pausa pranzo. Per questo motivo, il 18 luglio scorso era scattata la perquisizione nella sua abitazione e negli uffici ed è stato predisposto il sequestro di diversa documentazione.

Infine, la donna era stata seguita dai poliziotti per circa un mese, tra aprile e maggio, mentre entrava e usciva da casa nonostante, secondo gli inquirenti, risultasse formalmente al lavoro.