Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Antonio Megalizzi non ce l’ha fatta. Morto il giornalista trentino ferito a Strasburgo durante l’attentato

Antonio Megalizzi non ce l’ha fatta. Morto il giornalista trentino ferito a Strasburgo durante l’attentato

Deceduto nell’ospedale di Strasburgo dopo tre giorni di coma

 

Antonio Megalizzi, 28 anni, è morto dopo tre giorni di coma per una ferita alla testa durante l’attentato di Strasburgo. Non ce l’ha fatta il giornalista trentino, raggiunto in Francia dalla famiglia e dalla fidanzata, che speravano in un miglioramento. Era in coma da tre giorni a causa del proiettile conficcato alla base del cranio, vicino alla colonna, sparato dall’attentatore. La comunicazione ufficiale è stata data dalle autorità francesi, giovedì pomeriggio, ma la morte risale ad alcune ora prima.

Antonio era a Strasburgo la web radio universitaria “Euphorica” per seguire la seduta del Parlamento Europeo. La sera dell’11 dicembre era per le vie del centro insieme a due colleghe, la trentina Caterina Moser e la veneziana Clara Rita Stevanato. L’attentatore avrebbe sparato a Megalizzi mentre era già in fuga.

Il presidente della provincia di Trento, Fugatti, commenta così la tragedia: “Una notizia che non avremmo mai voluto che arrivasse. Questa giovane vita spezzata porta via con sé un universo di sogni e di speranza come quella di poter pensare ad un mondo libero da tanta follia e paura. Ci stringiamo attorno ai familiari di Antonio condividendone il dolore. E al tempo stesso diciamo no con forza a quanto accaduto. Non possiamo permettere che tutto questo avvenga o si ripeta” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *