Streaming
Sei in: Home > Esteri > Americhe > Anche il vicepresidente del Brasile è contrario all’intervento armato in Venezuela

Anche il vicepresidente del Brasile è contrario all’intervento armato in Venezuela

Il vicepresidente brasiliano Hamilton Mourao ha dichiarato che un conflitto in Venezuela potrebbe estendersi fino al Brasile.

Hamilton Mourao, generale in pensione e ora vicepresidente del Brasile, ha affermato in un’intervista radiofonica su Radio Gaucha che un intervento militare nella Repubblica Bolivariana potrebbe dar vita a un’escalation di violenza che finirebbe per coinvolgere anche il Brasile. “Non vediamo la luce alla fine del tunnel per il Venezuela”, ha detto Mourao. Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro, però, non è d’accordo. Non è inusuale che i due abbiano opinioni diverse, e infatti Bolsonaro ha detto che ci sono importanti spaccature nell’esercito del Venezuela, che potrebbero infine favorire Guaidò. Mourao, però, crede che il sostegno militare a Guaidò sia debole.

Sono state altre le occasioni in cui Bolsonaro e Mourao hanno avuto opinioni discordanti. Mourao ha contraddetto il suo presidente sul diritto della donna all’aborto e sullo spostamento dell’ambasciata del Brasile a Gerusalemme. Mourao, dunque, è contrario a qualsiasi intervento militare in Venezuela, posizione che adesso sembra aver adottato anche Bolsonaro, che il mese scorso non avrebbe escluso un’azione militare. Posizione comune è, comunque, che il paese di Bolsonaro non permetterà agli Stati Uniti di utilizzare il proprio territorio per eventuali interventi militari.