Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Ambulanze sui traghetti: è stata trovata una soluzione

Ambulanze sui traghetti: è stata trovata una soluzione

Dopo la questione della paziente caprese, che dopo la terapia avrebbe preferito tornare sull’isola in ambulanza, qualcosa sembra essersi mosso.

In seguito al reclamo della signora avvenuto ieri, la situazione ambulanze e traghetti sembra essere cambiata. La signora, una paziente oncologica di Capri che effettuava la terapia a Napoli, aveva chiesto di poter effettuare il viaggio in traghetto in ambulanza.

Le autorità competenti le aveva risposto che era contro il regolamento. Non si può rimanere all’interno del garage mentre la nave è in transito.

Adesso però la situazione è cambiata. Da lunedì prossimo, i traghetti che partiranno dal golfo di Napoli permetteranno alle ambulanze di ospitare i loro pazienti a brodo durante il tragitto.

Nella riunione è stato stabilito che le ambulanze: “Potranno viaggiare sulla base di una certificazione rilasciata da una struttura pubblica (postazione Servizio 118 su isole e su Napoli), documentazione che attesti la necessità del trasporto in posizione ‘allettato’ del paziente sulla terraferma e viceversa. Questa procedura verrà adottata da lunedì e varrà per tutti i trasporti effettuati da ambulanze private, e per i trasporti effettuati dal pubblico sarà in uso in caso di disservizio delle idroambulanze; nelle more e limitatamente per i casi di pazienti certificati ‘allettati’ si provvederà a mezzo servizio 118”.