Sei in: Home > Esteri > Americhe > Alcuni funzionari cinesi sono stati espulsi dagli Stati Uniti, c’e’ rabbia in Cina.

Alcuni funzionari cinesi sono stati espulsi dagli Stati Uniti, c’e’ rabbia in Cina.

Chinese Communist Party General Secretary Xi Jinping, right, with Wang Qishan, who has been a major force in the recent crackdown as secretary of the Central Commission for Discipline Inspection (CCDI), at the National People’s Congress, Beijing, March 2015
image_pdfimage_print

 ‘Per spionaggio dopo ingresso in base militare in Virginia’ scrive il New York Times

La Cina ha proposto “una solenne protesta formale” al l’amministrazione Trump sull’espulsione, per la prima volta in oltre 30 anni, di un paio di funzionari cinesi con l’accusa di spionaggio. Lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri cinese.
L’episodio, riportato dal New York Times, è successo nel corso del mese di settembre: i funzionari dell’ambasciata erano entrati in auto con le rispettive mogli in una base militare in Virginia che ospita le forze per le Operazioni Speciali. Le autorità Usa ritengono che almeno uno dei due fosse un agente sotto copertura diplomatica.