Sei in: Home > Edizioni Locali > Agrigento- denunciati vari “furbetti” della pay tv

Agrigento- denunciati vari “furbetti” della pay tv

Abbonamenti pagati per “uso domestico” che venivano utilizzati per diffondere eventi sportivi nel proprio locale.

Dopo un controllo locale al fine di scovare e identificare chi faceva un uso “improprio” dell’abbonamento della pay tv, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Agrigento ha fatto scattare varie denunce a carico di due persone, rispettivamente titolare e gestore di una sala giochi a Raffadali (Ag) e nei confronti di altre sei persone a Ribera (Ag), rispettivamente un 52enne titolare di un esercizio commerciale, un 25enne ed un 27enne gestori di associazioni culturali, un 44enne ed una 21enne, titolare e gestore di un bar, ed un 49enne titolare di un bar.

Le denunce volgono l’accusa di violazione della normativa sul diritto d’autore.

In vari casi, titolari e gestori, trasmettevano eventi sportivi nel locale facendo uso della propria smart card, posseduta grazie ad un abbonamento che però era relativo al solo utilizzo domestico. In altri casi invece, decoder e smart card erano addirittura “pirata”; quest’ultimi sono stati subito posti sotto sequestro.