Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Aggressione e rapina lo scorso aprile, condanna a 11 anni

Aggressione e rapina lo scorso aprile, condanna a 11 anni

A termine del processo con rito abbreviato per aggressione e rapina a un anziano, il cittadino romeno Chestor Caldararu è stato condannato a 11 anni di carcere.

Il 29enne di origini romene Chestor Caldararu è stato condannato a 11 anni di carcere con rito abbreviato. Lo scorso 20 aprile, infatti, il condannato aveva aggredito un anziano di 78 anni che era diretto alla sua abitazione, colpendolo al volto con due pugni. È accaduto di fronte al portone di una palazzina di via Valtorta, a Milano, e il motivo era che il 29enne voleva derubare l’anziano dell’orologio e dei pochi contanti che portava con sé. La vittima è finita in coma per l’aggressione. L’uomo è stato anche condannato a risarcire con una provvisionale di 20mila euro la vittima, le cui condizioni di salute sono migliorate dopo lunghe e difficili cure.

La violenta aggressione dello scorso aprile era stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza. La sentenza è stata emessa dal Giudice per le Udienze Preliminari, che ha accertato i reati di rapina aggravata e tentato omicidio, come contestati dal pm, che inizialmente aveva chiesto una condanna a 13 anni di carcere. La vittima, costituitasi parte civile, era rappresentata dall’avvocato Giovanni Miozzari. L’imputato, invece, sta affrontando un altro processo per altre due aggressioni, avvenute in modalità simili a quelle per cui è stato condannato a 11 anni.