Sei in: Home > Archivio > Agente indagato per omicidio per eccesso nell’uso delle armi

Agente indagato per omicidio per eccesso nell’uso delle armi

È indagato per omicidio colposo per eccesso nell’uso delle armi l’agente che ha ucciso Jefferson Tomalà. Per la procura si tratta di legittima difesa.

L’accusa è in realtà  un atto dovuto per permettere al poliziotto di nominare un legale ed un perito. Intanto, secondo quanto si apprende da ambienti inquirenti, l’uso dell’arma sarebbe stato, secondo la procura, un “atto legittimo”.

Il pm Cotugno incaricherà il medico legale dell’autopsia e disporrà perizia balistica, utile a meglio circostanziare l’accaduto. Secondo la ricostruzione Tomalà ha accoltellato l’agente compiendo un atto, per gli inquirenti, idoneo a ucciderlo. Anche Tomalà è indagato per tentato omicidio volontario ma il fascicolo verrà archiviato.