Sei in: Home > Edizione Nazionale > Accuse di antisemitismo ad ambasciatore ONU tedesco

Accuse di antisemitismo ad ambasciatore ONU tedesco

Il Centro Simon Wiesenthal ha inserito l’ambasciatore tedesco all’Onu Christoph Heusgen al settimo posto su dieci della sua lista nera annuale dei peggiori comportamenti antisemiti. Lo riferisce la Bild, citando un servizio del Jerusalem Post. La colpa dell’ambasciatore Onu, ex consulente della cancelliera tedesca Angela Merkel, sarebbe quella di avere votato all’assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2019 risoluzioni critiche nei confronti di Israele.

Il sito del quotidiano israeliano aggiunge che secondo il centro Wiesenthal, noto per essere stato protagonista di una caccia senza precedenti ai nazisti dispersi in tutto il mondo, Heusgen è colpevole tra l’altro di “avere messo sullo stesso piano il lancio in una settimana nel marzo scorso di 130 razzi di Hamas su case di civili israeliani con la demolizione da parte dello Stato ebraico di case di terroristi”.

Attribuire comportamenti antisemiti all’ambasciatore tedesco all’Onu Christof Heusgen “è assurdo”, ha dichiatato il portavoce del ministero degli Esteri a Berlino, commentando la notizia. Le sue posizioni in Assemblea corrispondono a quelle del governo tedesco, ha anche aggiunto.

image_pdfimage_print