Sei in: Home > Articoli > Curiosità > “Abbattiamo il Dream gap” di Mattel, selezionate le scuole potentine che parteciperanno

“Abbattiamo il Dream gap” di Mattel, selezionate le scuole potentine che parteciperanno

Barbie contro le differenze di ambizioni tra uomo e donna. A Potenza il primo progetto in Italia.

Sorteggiate le scuole che parteciperanno al progetto ‘Abbattiamo il Dream gap – puoi diventare tutto ciò che desideri’ di Mattel. Si tratta delle classi V B della primaria e terza A della secondaria di primo grado dell’I.C. ‘L. La Vista’, terza C della secondaria di primo grado dell’I.C. ‘Busciolano’, terza D della secondaria di primo grado dell’I.C. ‘Don Milani’.

“Si tratta di un progetto pilota, il primo in Italia, che ho inteso promuovere insieme con Arlab – Basilicata – ha spiegato l’assessore alle Pari opportunità Marika Padula – ritenendolo di grande importanza per la nostra comunità. Il messaggio che il progetto intende diffondere, anche attraverso il suo personaggio più noto, la Barbie, è quello che ogni bambina possa realizzare ciò che desidera della sua vita. Il coinvolgimento degli istituti scolastici potentini è stato voluto proprio per consentire, già alle nostre giovanissime concittadine, di partecipare a un percorso che possa illustrare, attraverso strumenti appositamente studiati per loro, il ventaglio di possibilità che ciascuna ragazzina avrà nel prosieguo della formazione e, successivamente, in ambito occupazionale.”

L’obiettivo è che nessuna barriera culturale, nessun ‘dream gap’, debba frapporsi tra i sogni e le potenzialità di ogni bambina e chi quella stessa bambina deciderà di essere da adulta. “Dobbiamo – prosegue la Padula – fare in modo che, già a cominciare dalle più giovani, si diffonda una nuova visione di quelle che sono discipline fino a oggi considerate quasi esclusivamente appannaggio degli uomini, per esempio quelle scientifiche, restituendo a tutti, la possibilità di scegliere liberamente in base a quelle che sono le proprie legittime aspirazioni”. Il progetto prenderà il via nel mese di febbraio con attività laboratoriali, giochi e momenti di confronto, e “siamo certi che offrirà alle ragazzine che ne fruiranno, un preziosa opportunità di crescita e una divertente occasione per conoscersi e conoscere meglio un mondo nel quale le donne potranno e sapranno sempre più essere protagoniste”.

image_pdfimage_print