Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > A Perugia la terza tappa de “Il pallone d’Italia”

A Perugia la terza tappa de “Il pallone d’Italia”

Oggi a Perugia si è tenuta la terza tappa dell’evento “Il pallone d’Italia”, evento organizzato dalla Lega Pro che mette al centro la sostenibilità della partita.

La sostenibilità della partita di calcio e la sua gestione come un evento. Questo il tema al centro de “Il pallone d’Italia”, evento itinerante organizzato dalla Lega Pro. Oggi, lunedì 25 febbraio, l’evento ha fatto tappa a Perugia nell’auditorium del Cru a Prepo. Il progetto mira ad “approfondire le tematiche di sicurezza e gestione delle gare di calcio”, un tema di grande attualità. “La partita deve essere un evento gioioso”, ha detto il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. “Non è un lavoro facile. Bisogna cambiare la cultura e questo inevitabilmente attira critiche. Ma è un passaggio obbligato. Bisogna passare dal concetto che la spesa per la sicurezza non è importante alla percezione che è fondamentale”.

Secondo Ghirelli, il percorso “è avviato per cercare di fare un passo in avanti per quanto riguarda il governo dell’evento nello stadio, che esca dai problemi della sicurezza, e diventi dei tifosi e delle famiglie”. All’evento hanno partecipato Daniela Stradiotto, presidente dell’Osservatorio per le manifestazioni sportive, il professor Nicola Ferrigni della Link Campus University di Roma e Andrea Romizi, sindaco di Perugia. Il tour farà tappa a Napoli l’11 marzo, a Reggio Calabria il 18 marzo e si concluderà a Bologna il 25 marzo.