Sei in: Home > Edizioni Locali > Napoli > A Napoli crolla un pezzo di strada in zona Posillipo: causato dalle forti piogge

A Napoli crolla un pezzo di strada in zona Posillipo: causato dalle forti piogge

Sono passate da poco le 16.00 quando a via Tito Lucrezio Caro, ormai ex strada panoramica del quartiere Posillipo, i residenti della zona hanno avvertito un primo boato. Pochi istanti dopo al boato iniziale ha fatto seguito il cedimento di un’ampia porzione di manto stradale, un vero e proprio dilavamento – causato probabilmente anche dalle piogge che hanno sferzato la città – che si è abbattuto con la potenza di una slavina su alcune proprietà private sottostanti. Per fortuna nessuno è rimasto coinvolto nel cedimento ma, per investigare sulle cause del crollo di detriti, acqua e fango e mettere in sicurezza la strada, è stata disposta la chiusura al traffico nei due sensi di marcia.

Via Tito Lucrezio Caro negli ultimi anni è balzata più volte agli onori delle cronache per i numerosissimi abbattimenti di alberi. Ormai di una delle più belle strade alberate di Posillipo, a due passi da una importante struttura sportiva, resta ben poco. E forse – ma i rilievi sono ancora in corso – proprio le numerosissime buche lasciate dagli alberi sradicati dal mix letale fatto di venti imponenti e cattiva manutenzione sono alla base dell’ennesimo disastro sfiorato.

L’acqua che si sta abbattendo sulla città, infatti, potrebbe essersi infiltrata attraverso quelle che somigliano a delle vere e proprie voragini e potrebbe aver causato il progressivo indebolimento del fondo stradale su cui poggia il tappeto d’asfalto. I tecnici di Napoliservizi, accorsi sul posto, con ogni probabilità – anche in previsione del maltempo annunciato per tutta la settimana – dovranno lavorare tutta la notte per la messa in sicurezza definitiva.

«Non è accaduto niente di diverso da quello che purtroppo ci aspettavamo – l’ira del consigliere della I Municipalità Marcello Matrusciano- perchè sono mesi che segnalavamo al Comune il problema di questa strada e la necessità di intervenire sulle buche lasciate dagli alberi. Per fortuna non stiamo parlando di una tragedia e di vittime, ma questa situazione non può più essere ignorata. Il sindaco di Napoli ormai è proiettato nella sua campagna elettorale – continua l’esponente del primo parlamentino – e non riesce più a rendersi conto delle necessità della città. Siamo molto preoccupati perchè l’inverno si preannuncia lungo e difficile dal punto di vista meteorologico e chi avrebbe il compito di garantire la sicurezza dei cittadini non pensa ad altro che a litigare via social col presidente della Regione».

Problemi simili a quelli registrati a via Tito Lucrezio Caro si stanno registrando anche nella più “centrale” via Manzoni. Anche in questo caso esiste una corposa documentazione fatta di mail e pec inviate agli uffici tecnici del Comune per chiedere la messa in sicurezza della strada. Ieri sera il quartiere Posillipo è stato uno dei più colpiti dalla mezz’ora di maltempo che ha flagellato la città e che è bastata per mettere a nudo una situazione, quella della manutenzione ordinaria, ormai prossima al disastro.