Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Cinema > A Matera una sezione del Centro sperimentale di cinematografia di Roma

A Matera una sezione del Centro sperimentale di cinematografia di Roma

L’annuncio durante la 72° edizione del Festival del Cinema di Cannes, nel corso del dibattito su “Matera, una città per il Cinema”.

Il Comune di Matera è stato ospite alla 72° edizione del Festival del Cinema di Cannes. Una vetrina prestigiosa per la Capitale Europea della Cultura 2019, che ha impegnato il pubblico nel pomeriggio giovedì 23 maggio in un dibattito su “Matera, una città per il Cinema”. All’interno del Salon Marta dell’Hotel Majestic, dove era stato allestito l’Italian Pavilion, hanno preso la parola il sindaco Raffaello de Ruggieri e gli assessori alla Cultura e al Turismo, Giampaolo D’Andrea e Mariangela Liantonio, alla presenza della Sottosegretaria ai Beni e alle Attività Culturali, Lucia Borgonzoni. È proprio la Sottosegretaria Borgonzoni ad aprire le danze con una buona notizia: a Matera avrà sede una sezione distaccata del Centro sperimentale di cinematografia di Roma.

“È un progetto a cui io e il sindaco lavoriamo da tempo e che ora vogliamo attuare. Il Comune di Matera investirà per rendere fruibile la sede che ospiterà la scuola. Noi pensiamo che Matera, che rappresenta un esempio positivo di riscatto e di successo per tutto il Paese, non abbia bisogno solo di eventi ma anche di diventare un punto di riferimento per il futuro di tanti giovani”, ha spiegato la rappresentante dell’amministrazione comunale. Il sindaco, invece, ha sottolineato il legame indissolubile che accomuna Matera e la cultura cinematografica: “Il legame che unisce Matera e il cinema ha una lunga tradizione, perché Matera è una città senza tempo e un set senza confini, capace di adattarsi a tutti i codici visivi del linguaggio delle immagini. La presenza dei film ricalca nel tempo la lunga parabola della città e i passaggi complessi della storia del cinema”.