Breaking News Streaming
Sei in: Home / Articoli / Ambiente / A Matera gli “Stati generali dell’agricoltura e dello sviluppo rurale della Basilicata”

A Matera gli “Stati generali dell’agricoltura e dello sviluppo rurale della Basilicata”

Il 6 e il 7 dicembre si terranno gli “Stati generali dell’agricoltura e dello sviluppo rurale della Basilicata”, presentati oggi in conferenza stampa.

Questa mattina a Potenza si è tenuta la presentazione del progetto degli “Stati generali dell’agricoltura e dello sviluppo rurale della Basilicata”, in programma a Matera per il 6 e il 7 dicembre. Gli obiettivi sono stati elencati dall’assessore alle Politiche agricole e forestali Luca Braia, che ha sottolineato la necessità di “Monitoraggio della programmazione 2014/2020 con lo sguardo rivolto al futuro dell’agricoltura lucana, nuova Pac (Politica Agricola Comune, ndr), nuova programmazione, giovani, innovazione, tecnologia, ricerca”. Sarà “un confronto a più voci sulle prospettive del settore primario in Regione, una iniziativa fortemente voluta dal Dipartimento Politiche agricole e forestali, lo stato dell’arte della programmazione in atto 2014/2020 attraverso cui abbiamo investito moltissime risorse su giovani, innovazione, ricerca, biologico, multifunzionalità e filiere ed inoltre le basi e indicazioni del territorio per la programmazione futura, la Pac 2021/2027: questi e molti altri i temi della due giorni di lavoro materana”, ha proseguito Braia.

Gli “Stati generali” saranno organizzati dal Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, con il supporto del Psr Basilicata 2014-2020 e del Crea. La mattina del 6 dicembre sarà moderata da Sergio Gallo di Alsia Basilicata, con la presenza di Gian Marco Centinaio, ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo. A partire dalle 14:30, poi, vi saranno cinque sessioni tematiche in cui esperti del settore provenienti da tutta Italia tratteranno il tema della Pac 2021-2027. Il 7 dicembre si terrà una plenaria con la presentazione dei risultati delle sessioni tematiche del giorno precedente, e sarà poi aperta la tavola rotonda “Il futuro della PAC post 2020”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *