Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > 80 minorenni coinvolti in una rissa in una struttura di accoglienza

80 minorenni coinvolti in una rissa in una struttura di accoglienza

Sono stati denunciati 25 minorenni per rissa aggravata a seguito di una lite in una struttura di accoglienza che ha coinvolto 80 ragazzi.

È scoppiata una rissa nel cortile della struttura di accoglienza per minori non accompagnati Civiform di Cividale del Friuli, in provincia di Udine. Nel primo pomeriggio di domenica 24 febbraio il centro di via Gemona è stato teatro di una rissa che ha coinvolto 80 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 17. Di questi, 25 sono stati denunciati in stato di libertà per l’ipotesi di reato di rissa aggravata, di cui 12 di etnia albanese-kosovara e 13 di origine pachistana. La lite si è consumata con armi di fortuna, tra cui tubi metallici, un coltello e una mazza da cricket. Le armi sono state abbandonate a terra dopo la rissa e sequestrate dalle autorità.  Sette giovani sono stati portati in pronto soccorso e dimessi con una prognosi di non più di 15 giorni.

Sul luogo sono intervenute le Volanti della Questura di Udine. Sembra che la violenza sia nata da alcune provocazioni e insulti mossi reciprocamente dai due gruppi etnici, che si sono poi affrontati anche fisicamente. Un ragazzo di 17 anni è stato anche deferito per illecita detenzione di droga, a seguito del ritrovamento da parte degli agenti di 3,9 grammi di hashish nascosti nella sua camera.