Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > 6 tonnellate di sigarette sequestrate dalla Gdf di Trieste

6 tonnellate di sigarette sequestrate dalla Gdf di Trieste

I militari della Guardia di Finanza di Trieste hanno sequestrato sei tonnellate di sigarette contraffatte del valore commerciale di 3 milioni di euro.

Se fossero passati inosservati ai controlli, i 465 cartoni di sigarette contraffate avrebbero fruttato sul mercato quasi tre milioni di euro, fra diritti evasi e profitto del traffico illecito. Ma i militari della Guardia di Finanza, nel corso dei quotidiani controlli al porto di Trieste, hanno scoperto le sei tonnellate di sigarette contraffatte e le hanno poste sotto sequestro. Le sigarette erano state sistemate all’interno di un container indirizzato a un destinatario che però esisteva soltanto sui documenti di accompagnamento. Tra dazi, IVA e imposta di consumo, calcolati sul valore della vendita al dettaglio, la vendita della merce di contrabbando avrebbe significato circa 1,5 milioni di euro di evasione.

Il carico era stato scoperto a marzo, e ne sono seguite approfondite indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Trieste. Gli inquirenti hanno scoperto un sistematico modus operandi che vedeva l’utilizzo cartolare di società inesistenti, o se esistenti ignare del traffico illecito, con l’obiettivo di portare in Italia le sigarette di contrabbando. La sorte delle sigarette sequestrate sarà ora quella prevista dalle leggi vigenti in materia, e cioè la distruzione.