ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 21 Maggio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Il Graal al Maschio Angioino

Grazie al progetto “il Graal al Maschio Angioino”, sarà possibile, fino al mese di maggio 2017, attraverso percorsi e visite giudate, esplorare spazi fino ad ora inaccessibili del Castel Nuovo.
L'iniziativa vede la collaborazione di tre associazioni Ivi – Itinerari Video Interrativi, Timeline Napoli e HK Adventure, protagoniste della rivalutazione turistico-culturale del Maschio Angioino, e quella del Comune di Napoli.
Il Comune ha infatti approvato una specifica delibera, proposta da Nino Danieli, assessore alla Cultura, che prevede non solo l'apertura di uno dei simboli della città, ma anche una serie di iniziative che – grazie anche ad una parte dei fondi raccolti – permetteranno la realizzazione di opere di riqualificazione del Castello stesso.
Tutto nasce dalle scoperte dei ricercatori di Ivi che, grazie a studi approfonditi, hanno trovato tracce inequivocabili della presenza del Graal al Maschio Angioino.
Molteplici nei corso dei secoli le leggende legate al Graal. Il termine graal, scritto talora anche gral, designa in francese antico una coppa o un piatto e probabilmente deriva dal latino medievale gradalis, con il significato di “piatto”, o dal greco κρατήρ (kratḗr “vaso”). In particolare, secondo la tradizione medievale, il Sacro Graal, o Santo Graal, è la coppa con la quale Gesù celebrò l'Ultima Cena e nella quale Giuseppe d'Arimatea raccolse il sangue di Cristo dopo la sua crocifissione. Alcune tradizioni, invece, raccontano che Set, terzo figlio di Adamo ed Eva, tornò nel Paradiso Terrestre in cerca di una cura per il padre moribondo, ed ottenne da Dio una medicina capace di curare qualsiasi male, simboleggiante il fatto che Dio non ci avrebbe mai dimenticati.
Recenti interpretazioni sostengono poi che la parola Graal derivi da “sang real”, e che quindi indichi il sangue della discendenza di Gesù, sposato con Maria Maddalena.
Ogni sabato e domenica sono programmate tre visite guidate destinate a condurre i curiosi in questa ricerca all'interno del Maschio Angioino.
Si parte dal weekend di Natale.
Dalle prigioni, sarà possibile risalire lungo la torre che conduce – attraverso due porte segrete – alle Cappelle del Maschio Angioino.
Si potrà poi scegliere di visitare il Castello con Ivi che propone un percorso esoterico che dall’Arco di Trionfo porterà alla Sala dei Baroni; con Timeline Napoli invece i visitarori esploreranno un percorso che va dagli spalti ad una cannoniera fino alle antiche prigioni e infine è possibile scegliere un percorso speleologico, curato da HyppoKampos Adventure, che condurrà i visitatori più temerari, attraverso un pozzo, alla base di una delle torri del castello.
Orari e giorni:Sabato partenze ogni ora dalle 9:30/10:30/11:30/12:30 – 15:00/16:00/17:00
Domenica partenze ogni ora dalle 9:30/10:30/11:30/12:30.

Esecuzioni Immobiliari

Visualizza tutte le vendite giudiziarie pubblicate su ogginotizie.it di:

Servizio Bancomat Internazionale

Assistenza Tecnica Installazione ATM

A Sostegno del Paese

Le Tre Storie Capitali

a cura di

Sondaggi

Opinioni

Dai un voto

Dai un'opinione

Effettua una ricerca

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Meteo

Oroscopo

Mercati Finanziari

Offerto da Investing.com

Sosteniamo...

L'angolo delle rimembranze...