Streaming
Sei in: Home > Archivio > Caso Ablyazov: M5S chiede le dimissioni di Alfano

Caso Ablyazov: M5S chiede le dimissioni di Alfano

Il caso dei familiari del dissidente kazako espulsi dall'Italia è oggetto di un vertice a palazzo Chigi fra il premier Letta ed i ministri Bonino, Cancellieri e Alfano. Il titolare dell'Interno contestato dai 'grillini'

Roma – Lunga riunione a palazzo Chigi fra il premier Enrico Letta e i ministri Alfano, Bonino e Cancellieri per «mettere a punto la posizione dell'Esecutivo italiano» sulla vicenda dei familiari del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov espulsi dall'Italia. Lo riferiscono fonti del governo.
Qualche giorno fa, nel question time alla Camera, lo stesso premier aveva annunciato l'avvio di una verifica interna per evitare di lasciare «ombre» sul rimpatrio della moglie e della figlia minore di Ablyazov. La riunione, a quanto si apprende, è servita proprio per mettere a punto la linea del governo su questa questione. Alua Ablyazova, la figlia di 6 anni del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov, rischia di finire in orfanotrofio se sua madre Alma verrà condannata. Le autorità kazakhe hanno promosso un procedimento penale contro Alma il 30 maggio, il giorno prima che le donna e la figlia venissero imbarcate a Ciampino sull'aereo privato messo a disposizione dall'ambasciata kazaka, si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook di Ablyazov. Ora si attende che venga fissata l'udienza per reati relativi ad un passaporto che Alma Shalabayeva non avrebbe mai visto né usato. La donna rischia una condanna a due anni e, a quel punto, la bambina verrebbe messa in orfanotrofio. Il Movimento 5 Stelle attacca Angelino Alfano e ne chiede le dimissioni.