ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
[wpdts-weekday-name] [wpdts-date]

EDIZIONI REGIONALI

Solo notizie convalidate

EDIZIONI REGIONALI

Genova – I finiani in consiglio comunale per l´Ospedale di Recco

Genova – Stamattina a Recco ci sarnno anche i finiani. Rosella Oddone Olivari, coordinatore provinciale di Futuro e Libertà per l’Italia, sarà infatti presente con una delegazione del partito di Gianfranco Fini, domani mattina, alla seduta del consiglio comunale aperto in programma a Recco, sul piazzale dell’ospedale Sant’Antonio. Con un documento approvato dal direttivo provinciale, Olivari vuole porre l´accento su una situazione che definisce paradossale: «Il Sant’Antonio esiste da secoli e oggi è l’unica struttura sanitaria pubblica di un comprensorio da 32mila abitanti. In questi ultimi anni si è speso molto per ammodernarlo; oggi chiuderlo o affidarlo ai privati senza contropartita è davvero assurdo. Noi vogliamo tenere un atteggiamento istituzionale con la Regione Liguria, ma senza nascondere il fatto che il vero spreco sanitario per l’ospedale di Recco sarebbe la chiusura». Futuro e Libertà per l’Italia appoggia quindi la proposta avanzata in questi giorni di creare per il Sant’Antonio una Casa della Salute del tutto simile alla Fiumara, con una piastra ambulatoriale e diagnostica completa: «Del resto era un progetto già previsto nel 2002 all’atto dell’acquisto della palazzina ex-Sideco, costata due milioni di euro – aggiunge Olivari – voglio anche ricordare che accanto alle esigenze di una popolazione sempre più anziana, vanno difesi i diritti del personale, medico, infermieristico e ausiliario».

Facebook