ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
venerdì 30 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Monza – Inchiesta sull'autodromo, presidente Aci tranquillo sul Gran Premio

Si avvicina sempre di più l'appuntamento con il Gran Premio di Monza di Formula Uno, in grado di catturare l'interesse di milioni di appassionati e nonostante alcuni dubbi sulla sicurezza della Pista il presidente dell'Aci è tranquillo sul normale svolgimento della gara. Non è un periodo facile quello che dovrà affrontare nelle prossime settimane l'autodromo di Monza, che si prepara tra un paio di mesi ad ospitare una nuova edizione del Gran Premio d'Italia di Formula Uno, ma che si sta trovando ad affrontare alcuni problemi di tipo politico e sportivo. Sono infatti emersi dubbi sul grado di sicurezza che sarebbe in grado di garantire una parte del circuito a causa di alcuni incidenti che si sono verificati in passato e per questo sono stati ascoltati in Procura i piloti Melandri e Biaggi oltre al presidente nazionale dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani e soprattutto quest'ultimo ha rassicurato tutti confermando che i problemi attualmente presenti saranno risolti. 
A luglio sono infatti previsti lavori di risanamento volti a migliorare la situazione del tratto di pista che ha dato problemi e tutto dovrebbe quindi terminare per la gara di settembre. Tra pochi giorni, invece, si dovrebbe scegliere un sostituto del direttore tecnico Giorgio Beghella Bartoli visto che è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Monza.