ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
venerdì 30 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Salute – Un vaccino contro la nicotina

E’ il progetto a cui stanno lavorando i ricercatori del Weill Cornell Medical College di New York City (USA): il vaccino consisterebbe in un’iniezione di geni in grado di fermare la dipendenza dalla nicotina e potrebbe essere utilizzato persino per evitare ai bambini di contrarre l’abitudine. Dovrebbe essere immesso sul mercato entro due anni e per il momento è stato testato solo su topi da laboratorio. Il vaccino contiene geni programmati per creare degli anticorpi capaci di neutralizzare la nicotina prima che raggiunga il cervello, arrivando dunque a causarne la sensazione benefica che è la chiave della dipendenza. In sostanza se gli anticorpi, una volta incontrata una molecola di nicotina, riescono a bloccarla, possono impedirle di raggiungere il cervello e spezzare il meccanismo della dipendenza. La nicotina da sola non fa fatica a superare la barriera, uscire dal circolo sanguigno, entrare nel cervello e legarsi ai recettori del piacere, creando quella dipendenza da cui meno di un individuo su tre – tra coloro che decidono di smettere – riesce a liberarsi nel corso della vita.