ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 5 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Anziana uccisa nel potentino: famiglia, arrestato era stato da 'Compro Oro'

Roma – Sono stati i familiari della vittima a seguire il tunisino – fermato ieri dai Carabinieri perchè accusato di aver ucciso un'anziana donna di origini potentine ma da anni residente a Roma- da 'Compro Oro' di Genzano di Lucania (Potenza), dove si era recato per vendere una fede nuziale. E sono stati i familiari della donna uccisa a riferire poi l'accaduto ai Carabinieri.
Grazia Lepore era vedova da molti anni e i familiari hanno verificato che l'anello venduto al 'Compro Oro' (pur non avendo nessun segno particolare) era di vecchia fattura. I due figli non hanno dubbi: per loro, quella fede appartiene alla madre. I parenti hanno poi immediatamente contattato i Carabinieri, che si sono recati nel negozio per accertarsi della vicenda. Negli ulteriori rilievi che gli investigatori faranno a breve nell'abitazione della donna dovra' essere verificata questa circostanza e anche la presenza del suo telefono cellulare: domenica sera i figli hanno contattato Lepore poco prima delle ore 20 (il giorno successivo sarebbe dovuta tornare a Roma, dove risiedeva). Successivamente anche alcuni parenti hanno provato a chiamarla sul telefonino, che in un primo momento ha squillato a vuoto, e poi e' risultato spento.