ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
[wpdts-weekday-name] [wpdts-date]

EDIZIONI REGIONALI

Solo notizie convalidate

EDIZIONI REGIONALI

Latina – Mistero su produzione protesi difettose

 Latina – E´ mistero sul caso delle protesi difettose per la colonna vertebrale. Davanti a liste d´attesa ormai lunghissime, alla ASL di Latina, c´è la questione tutt´altro che chiara della Camera di Commercio di Napoli, che a quanto pare solleva dubbi sulla azienda produttrice, che oltretutto commercia all´ingrosso questo tipo di protesi.

Un´azienda con un capitale sociale di 100mila euro, otto soci, fra i quali spicca il nome del medico che opera proprio a Latina

Il tutto nasce dal fatto che, in alcuni casi, le protesi fornite si sono letteralmente spezzate, a pochi mesi dagli interventi.

La società produttrice ha, a quanto pare, una situazione poco chiara: due degli otto soci, un uomo e una donna, hanno stesso cognome e domicilio del professore di Latina e possiedono il numero maggiore di quote. Le altre quote, iscritta al Registro delle imprese di Napoli dal 2001, sono registrate a una donna di Casoria,  a sconosciuti cittadini napoletani, a due uomini di Marano di Napoli.

L´avvocato Ezio Bonanni, che tutela i pazienti sottoposti a trattamento, dichiara: “Abbiamo chiesto e chiederemo, nel rispetto della presunzione di innocenza, che queste protesi siano sequestrate perché, in caso di lesione del bene della salute, una eventuale condanna sarebbe tardiva e forse inutile, quando il prezzo della vita umana è stato già pagato”.

Facebook