ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
venerdì 30 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Lavoro – La Spagna nel caos per lo sciopero contro la riforma

Madrid – Tutta la Spagna si ferma per uno sciopero di 24 ore per protestare contro la riforma del Governo che rende più facili i licenziamenti.
Si tratta dell'ottava volta, dalla fine del regime di Franco, che l'intero paese si ferma per uno sciopero generale.
I sindacati, appoggiati da milioni di spagnoli, protestano contro la riforma del lavoro varata il mese scorso dal governo di centrodestra del premier Mariano Rajoy e contro i tagli antideficit alla spesa sociale.
Paralisi del trasporto pubblico e nelle prime ore della giornata sono gia' scattati picchetti di sciopero in tutto il paese.
Secondo la stampa spagnola 58 persone sono state fermate e ci sono stati sette feriti leggeri, sei dei quali poliziotti.
Lo sciopero generale e' appoggiato dal principale partito di opposizione, il Psoe di Alfredo Rubalcaba, e dai partiti della sinistra spagnola. E' la prima grande prova di forza sul fronte sociale per il governo di Rajoy, formato 97 giorni fa, a fine dicembre e interviene alla vigilia dell'adozione domani in consiglio dei ministri della nuova manovra da quasi 20 miliardi di euro – la seconda dopo quella da 15 miliardi varata gia' il 30 dicembre – annunciata dal governo per rispettare l'impegno preso con Bruxelles di ridurre dall'8,5% del 2011 al 5,3% a fine anno il deficit pubblico.