ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
venerdì 30 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Marta Vincenzi, un amaro “boccone” i tagli del governo Monti, e non solo

Genova – Al  Sindaco e assessore Marta Vincenzi quel “boccone” proprio non va' giù, basti parlare di “buco” sul bilancio del Comune di Genova e la querela e' garantita. Si', perche' secondo Sindaco Marta Vincenzi il vero problema non e' il bilancio ma i tagli del governo Monti. Contrariamente molti lettori  ci scrivono preoccupati dei costi che il Comune ha dovuto sostenere nel regalare   case nuove ai room dei campi alluvionati, nella realizzazione della “tanto voluta” rambla, nel progetto  della Moschea, per non dimenticare i progetti riferiti ad alcune opere pubbliche rimaste incompiute dove il Comune ha investito qualcosa come oltre 200 milioni.
Nei costi sostenuti dal Comune, anche gli stipendi d'oro che superano i 100 mila euro annuali di funzionari, stipendi ricevuti a discapito di altri funzionari non meno capaci dei primi e sempre in “prima linea” al servizio del cittadino e del professionista.
I tagli del governo Monti possono sicuramente aver contribuito ad una sofferenza economica, ma certamente una parte dei costi sopra menzionati ha contribuito ad una sofferenza economica che preoccupa i cittadini con fondate certezze su aumenti smisurati delle aliquote IMU, e fondate incertezze sui possibili tagli dei servizi ai cittadini.
C.B.