ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 26 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Tutela beni culturali: firmato protocollo al Viminale

Roma –  Un protocollo d'intesa per la tuteka degli insediamenti culturali presenti su tutto il territorio nazionale è stato firmato ieri al Viminale tra il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile del ministero dell'Interno, Francesco Paolo Tronca, ed il Segretario generale del ministero per i Beni e le Attività Culturali, Antonia Pasqua Recchia.
“L'accordo e' finalizzato – precisa una nota del Viminale – ad instaurare un rapporto continuativo di collaborazione tra le due Amministrazioni per svolgere, tra l'altro, attività di analisi dei rischi, di formazione e di ricerca, nonch‚ attività ricognitive e di verifica preventiva', per la difesa dei siti. La principale novita' sta nello sviluppo di “modelli operativi condivisi e procedure di pianificazione integrata di intervento e di emergenza che, tenendo conto delle peculiari esigenze di tutela e conservazione proprie degli edifici di interesse culturale, ne assicurino adeguati livelli di sicurezza”. Con questo scopo e' stata costituita una Commissione paritetica composta da sei membri designati dalle rispettive amministrazioni, oltre che da un presidente che verrà indicato dal ministro dell'Interno, d'intesa con il ministro per i Beni e le Attività Culturali. La Commissione avrà sede presso il ministero per i Beni e le Attività Culturali e, in caso di criticità, opererà presso il Centro Operativo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
“L'intesa – aggiunge la nota – consentirà di valorizzare e di integrare il prezioso patrimonio di esperienze tecniche e di conoscenze professionali altamente specializzate che il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha maturato anche nel campo della messa in sicurezza dei beni artistici e monumentali del Paese, già apprezzati in occasione del terremoto dell'Aquila evento nel quale il Corpo nazionale è stato visibilmente impegnato anche nella salvaguardia dell'immenso patrimonio storico culturale cosí duramente colpito. L'iniziativa – conclude – permetterà inoltre di migliorare, anche grazie alle intese che interverranno a livello territoriale tra le articolazioni periferiche delle due Amministrazioni, la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale e dell'ambiente con il fine precipuo di assicurarne la fruizione in sicurezza”.