Sei in: Home > Nazionale > Commissione UE: parità di genere e tutela LGBT

Commissione UE: parità di genere e tutela LGBT

La Commissione europea ha annunciato di voler proporre l’adozione di ulteriori misure volte a garantire che il 40% delle posizioni gestionali al suo interno siano occupati da donne. Si tratta di uno degli obiettivi, da raggiungere entro 2 anni, della nuova politica del personale che è stata approvata mercoledì.

Attualmente il personale della Commissione è composto al 55% da donne, ma soltanto il 34% occupa posizioni dirigenziali. L’obiettivo che si pone la Commissione europea è quello di portare questa percentuale al 34%, entro il 2019.

Oltre a questo obiettivo generale, il Presidente Jean-Claude Juncker ha annunciato la previsione di ulteriori obiettivi individuali per ciascun reparto.

Ma la Commissione non si è limitata a valutare la posizione delle donne, ma anche quella dei dipendenti disabili, prevedendo il coinvolgimento diretto dei lavoratori con disabilità nella pianificazione delle rampe di accesso agli edifici.

Inoltre, i lavoratori più anziani non siano discriminati rispetto agli altri candidati interni e saranno organizzate attività di sensibilizzazione per abbattere pregiudizi nei confronti della comunità LGBT.

L’Italia deciderà finalmente di seguire l’esempio dell’istituzione europea?

Potrebbe interessarti anche...

Novanta passi tra le storie di Napoli

Con Lorenzo Marone tra le strade della città partenopea Lorenzo Marone ha raggiunto il successo …