Sei in: Home > Nazionale > Personali > Charlie Gard potrebbe essere ospitato al Bambin Gesù

Charlie Gard potrebbe essere ospitato al Bambin Gesù

La vicenda del piccolo Charlie, il bambino cui, per ordine dei medici, saranno staccati i macchinari che lo tengono in vita, ha davvero colpito tutti, autorità comprese.

Sulla vicenda, infatti, è intervenuto il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trumpo, che su Twitter ha scritto: “Se possiamo aiutare il piccolo #CharlieGard, come i nostri amici in Gb e il papa, saremmo felici di farlo”.

Anche Mariella Enoc, la presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, di proprietà della Santa Sede,  è scesa in campo: “Ho chiesto al direttore sanitario di verificare con il Great Ormond Street Hospital di Londra, dove è ricoverato il neonato, se vi siano le condizioni sanitarie per un eventuale trasferimento di Charlie presso il nostro ospedale. Sappiamo che il caso è disperato e che, a quanto risulta, non vi sono terapie efficaci”. La Enoc si è dichiarata vicina ai genitori e ha ribadito la piena disponibilità della struttura ad accogliere il piccolo “per il tempo che gli resterà da vivere”. “‘Difendere la vita umana, soprattutto quando è ferita dalla malattia, è un impegno d’amore che Dio affida ad ogni uomo’. Le parole del Santo Padre, riferite al piccolo Charlie, ben riassumono la mission dell’ospedale Bambino Gesù”, ha concluso Mariella Enoc.

Potrebbe interessarti anche...

Una donna colombiana rinuncia all’eutanasia dopo un colloquio con il Papa

Il fatto è stato riportato dalla stampa sudamericana. Una donna colombiana di 56 anni, Consuelo …