Sei in: Home > Bologna Oggi Notizie > Modena > Cronaca > Carpi, colpito da un fulmine in giardino. Ricoverato in rianimazione

Carpi, colpito da un fulmine in giardino. Ricoverato in rianimazione

L’incidente è avvenuto ieri mattina.

Un incidente terribile quello occorso a un quarantacinquenne di Carpi. Fabio Davolio ieri mattina si trovava a Rolo, nell’abitazione di sua madre Giovanna; stava preparando in giardino il barbecue per la tradizionale grigliata della domenica. L’uomo era intento a mantenere viva la brace quando è scoppiato un temporale e un fulmine lo ha colpito, sbalzandolo a diversi metri. Il primo a soccorrerlo è stato il nipote, Fabio Fontana, che vive al piano superiore della villetta di Giovanna. “Stavo dormendo – ha raccontato Fabio – quando mia nonna è venuta di sopra a svegliarmi, agitatissima.” La donna infatti si era affacciata a guardare in giardino, dopo che era mancata la luce per alcuni istanti. Solo allora la scoperta. Alberto era disteso a terra privo di sensi. Dopo aver visto suo figlio in quelle condizioni, la donna ha iniziato a gridare e a chiamare aiuto, tanto che sono accorsi anche i vicini. Poi il nipote ha chiamato il 118. Alberto è stato stabilizzato sul posto, intubato e trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Maria Nuova a Reggio Emilia, dove è stato ricoverato in rianimazione.

La scoperta in ospedale della causa del malore

Solo una volta fatti gli accertamenti, i medici hanno capito quale fosse stata la causa del malore. Il corpo di Alberto è stato attraversato da un fulmine. L’effetto devastante è stato mitigato perché l’uomo indossava scarpe antinfortunistiche. “La prognosi al momento è riservata, i medici non si pronunciano – ha spiegato un parente di Alberto – dovranno fare accertamenti per capire quali danni possa avere provocato il fulmine. È stata una sfortuna incredibile: facciamo spesso queste grigliate alla domenica. Alberto, di solito, si occupa della cottura. Mai avremmo immaginato che potesse succedere un episodio simile.”

Alberto Davolio è un operaio, noto nel Modenese perché è il musicista di una band, gli “Zener”, dove suona come bassista. Inoltre è anche un donatore Avis.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche...

Uomo sgozzato – Arrestato marocchino, lite per cliente droga conteso

Modena – La Polizia ha arrestato un uomo di 41 anni, di origine marocchina, accusato …