Sei in: Home > Esteri > Americhe > Canada: neonato privo di sesso di appartenenza

Canada: neonato privo di sesso di appartenenza

Una coppia di genitori canadesi è riuscita a vincere la propria sfida: rendere il loro figlio privo di un sesso di appartenenza.

Il bambino è nato biologicamente maschio, ma sul suo tesserino sanitario risulta la dicitura: “sesso sconosciuto”. Ad avanzare la richiesta è stato in particolare il padre, “transessuale non binario”, un “terzo genere” che è ufficialmente riconosciuto negli Stati Uniti.

 

La madre condivide l’istanza del compagno: “Mio figlio deciderà da solo, in futuro, il proprio sesso. Non lo stabilirò io”.

Il piccolo è stato fatto nascere, anziché in ospedale, a casa di un amico dei genitori per evitare l’immediato riconoscimento del sesso. Da qui inizia la battaglia dei genitori, che si sono scontrati con la  provincia della Columbia Britannica, che ha accettato di registrare la nascita, rifiutando però di rilasciare un certificato alla famiglia, che richiede di specificare il sesso della persona.

I genitori hanno dunque presentato ricorso, accolto dal Ministero della Salute. Il Ministero ha fornito il documento in cui è riportato il “sesso sconosciuto”.

“Spetta a mio figlio decidere come identificarsi, non ho intenzione di precludere la scelta sulla base di un controllo dei genitali”, ha commentato il padre del bambino.

Il caso del piccolo è del tutto eccezionale, poiché la provincia della Columbia Britannica per legge rilascia soltanto certificati di nascita con una designazione di sesso maschile o femminile. In questo modo ci si è allineati a prassi seguite dalle regioni di Alberta e Ontario, in cui si rilasciano libretti sanitari e patenti di guida con genere neutro.

 

Potrebbe interessarti anche...

Quando l’Europa fa male al welfare state

Non troppi anni fa, Jean-Claud Junker che a quei tempi era premier del Lussemburgo, aveva …