Giovedì 17 aprile - Ultimo aggiornamento 17:20
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA
data articolo15 ottobre 2011

Delitto Kercher - Che succede dopo l´assoluzione Knox-Sollecito?

Delitto Kercher - Che succede dopo l´assoluzione Knox-Sollecito?

Con la sentenza del processo di appello che ha assolto Amanda Knox e Raffaele Sollecito dall´accusa di omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, una domanda sopra tutte torna all´attenzione generale: che cosa è successo nella casetta di

Delitto Kercher - Che succede dopo l´assoluzione Knox-Sollecito?

Con la sentenza del processo di appello che ha assolto Amanda Knox e Raffaele Sollecito dall´accusa di omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, una domanda sopra tutte torna all´attenzione generale: che cosa è successo nella casetta di via della Pergola, a Perugia, la notte del 1° novembre 2007?

A quattro anni dal delitto, l´unico in carcere è l´ivoriano Rudy Guede, giudicato colpevole e condannato in via definitiva a 16 anni per concorso in omicidio. Ma in concorso con chi?

Criminologi, tecnici, esperti, non sono stati sorpresi dall´assoluzione dei due ragazzi. Gli stessi elementi che avevano determinato la condanna in primo grado sono quelli che in appello hanno spinto all´assoluzione. Solo perché la giuria del primo processo non aveva accolto le perizie che già all´epoca avrebbero reso noti i fatti accaduti.

La stessa cosa, ovvero un processo basato su prove indiziarie, era avvenuto in occasione del caso di Chiara Poggi, dove l´unico indagato, il fidanzato Alberto Stasi, è stato assolto in primo grado. Ed anche qui i pm hanno fatto ricorso, e a novembre è atteso il processo d´appello, al tribunale di Vigevano. Nel caso dell´omicidio di Cogne, Annamaria Franzoni è invece stata condannata, come Amanda e Raffaele, in base a prove indiziarie per avere ucciso il figlio Samuele, il 30 gennaio 2002. Tecnicamente, la Franzoni è stata condannata non tanto perché le prove erano schiaccianti, quanto perché, secondo la ricostruzione dei fatti, non poteva che essere andata in un certo modo.

Amanda e Raffaele quindi, sarebbero stati tolti dai guai da prove che, in gergo, si definiscono "ab origine" ovvero, falsate al momento della loro acquisizione, e se gli elementi raccolti durante un´indagine non possono provare una colpevolezza oltre ogni ragionevole dubbio, allora non si possono utilizzare. Eppure, la condanna per Raffaele a 25 anni e per Amanda a 26, era stata pronunciata in base a quelle stesse prove che sono state vanificate in appello: il Dna sul gancetto del reggiseno e le tracce di sangue di Meredith e di Amanda sullo stesso coltello. Poi, una seconda e, a quanto pare, più approfiondita perizia, ha dimostrato che non c´è alcun Dna sul gancetto del reggiseno e non c´è sangue di Meredith sulla lama del coltello.

Le polemiche e le discussioni su questo intricato caso sono appena cominciate, e dureranno a lungo, questo è certo. Sia sulla sentenza, sia sulla demolizione di un impianto accusatorio che sembrava inattaccabile. Cosa che ha colto quasi di sorpresa i pm, i quali hanno provato anche a cambiare il movente dell´omicidio, da quelo della gelosia a quello di un festino orgiastico che, in realtà, pare poco credibile per come è stato presentato.

Secondo la legge, se il ricorso in Cassazione confermerà l´assoluzione, i due ragazzi saranno autorizzati a chiedere un risarcimento per avere trascorso 4 anni in carcere da innocenti, che potrebbe essere di almeno mezzo milione di euro. La Cassazione però potrebbe anche invalidare il processo di appello e ordinare la ripetizione di tutto il procedimento, anche se gli addetti ai lavori credono quest´ultima un´ipotesi molto improbabile.

Di fatto, se la Cassazione confermerà la sentenza d´appello, si dovrà anche rivedere la posizione di Rudy Guede, che a sua volta potrebbe richiedere la completa revisione degli atti a suo carico, dal momento che il concorso in omicidio presuppone altre persone sulla scena del crimine. Ma se queste persone non sono Amanda e Raffele, chi sono?

commenta
CERCA NEL QUOTIDIANO
  
ariete toro gemelli cancro leone vergine bilancia scorpione sagittario capricorno acquario pesci