Sei in: Home > Editoriali > Direttore > Nestlé ritira i coni gelato in Usa, test positivi alla #listeria: possibili rischi per la salute

Nestlé ritira i coni gelato in Usa, test positivi alla #listeria: possibili rischi per la salute

Nestlé Usa ritira volontariamente i gelati confezionati – Nestlé Drumstick Club 16 e del Variety Pack e 24 Vanilla Pack – dai supermercati e negozi di tutto il Paese a causa di un potenziale pericolo per la salute dei consumatori.Le tre confezioni di gelati prodotte a Bakersfield, in California, sono risultate positive ai test per Listeria monocytogenes.I prodotti distribuiti inavvertitamente, spiega la Nestlé, vengono richiamati come azione precauzionale e fino a oggi non sono stati segnalati casi di contagio.Listeria monocytogenes può essere fatale per un sistema immunitario indebolito, come quello di bambini piccoli e anziani.Negli individui sani possono presentarsi sintomi a breve termine, come febbre alta, forti mal di testa, rigidità, nausea, dolore addominale e diarrea; può, tuttavia, cagionare aborti e nati morti tra le donne in gravidanza.
Non è la prima volta che il colosso svizzero decide di agire preventivamente e ritirare degli alimenti dal commercio. Nel 2005 gli scandali legati al latte, quando in Italia si ritirarono 30 milioni di confezioni per neonati, che contenevano un elemento spesso usato per la produzione di imballaggi; nel 2008 venne bloccata la vendita di sei tipi di latte prodotti e commercializzati in Cina;nel 2012 Nestlé fu costretta a ritirare dal mercato americano il Nesquik e un mese dopo, sempre “volontariamente” furono ritirate anche le pizze commercializzate come “Le Creazioni di Casa Buitoni”. Unione Europea e OCSE sono intervenuti a tutela dei consumatori di tutto il mondo creando un portale, attraverso il quale cittadini e autorità possono scambiarsi informazioni sui prodotti non sicuri e ritirati dal mercato.

Potrebbe interessarti anche...

Transgender – Gli Hijra

In bilico tra l'essere donna o uomo, segno di buon augurio o prostituta schernita, la storia del "terzo genere" in India