Sei in: Home > Ciociaria Oggi Notizie > Pontecorvo > Ambiente > Pontecorvo – Senza patente e attrezzati per rubare, cercano di sfuggire ad un posto di blocco

Pontecorvo – Senza patente e attrezzati per rubare, cercano di sfuggire ad un posto di blocco

Pontecorvo – 19 Novembre 2015 – Di recente i carabinieri, a seguito dell'ondata di furti messi a segno nella zona, hanno intensificato i controlli sul territorio nelle ore notturne. Per questo una volante della compagnia di Pontecorvo, monitorando il transitare di auto sospette – spesso rubate e ed adoperate per compiere furti e rapine – ne hanno fermato una con a bordo due giovani. O almeno, hanno provato a fermarla.
Verso mezzanotte, stazionati in Castrocielo, Piazza Umberto I, i militari hanno intimato l'alt ad una Fiat Punto bianca guidata da due giovani stranieri. I guidatori però, vedendo la volante anziché rallentare hanno accellerato progressivamente la corsa e tentato di svicolare dal blocco cercando di investire il militare che aveva imposto l'alt, ma che fortunatamente è riuscito ad evitare l'auto in corsa.
Subito la volante si è messa all'inseguimento della Fiat per un inseguimento lungo le strade di Castrocielo e Roccasecca, terminata a Piedimonte San Germano lungo la Via G.Mazzini perché i due fuggiaschi, perdendo il controllo del veicolo, hanno cozzato contro un muretto. Nonostante l'incidente i due hanno tentato di continuare la fuga a piedi, venendo però rapidamente fermati. Identificati per due macedoni di 15 e 20 anni, sono stati perquisiti e trovati in possesso di un flex per il ferro, un cacciavite, un martello, pinse e cesoie; tutto materiale utile per scassinare serrature e infissi. Il conducente inoltre ad un più approfondito controllo è risultato sprovvisto della patente di guida perché mai conseguita. E i nostri ragazzi invece che ci preoccupano tanto di sostenere l'esame per averla…
Terminate le formalità burocratiche di rito, il 15enne è stato condotto presso il centro di prima accoglienza di Roma, mentre il 20enne è stato trattenuto nella cella di sicurezza in attesa del rito per direttissima fissato in giornata. I loro sogni di guadagni facili a scapito delle persone oneste sono fortunatamente finiti.