Sei in: Home > Nazionale > Ambiente > 25 dicembre 2013 – Le previsioni meteo: nubifragi nel centro Italia

25 dicembre 2013 – Le previsioni meteo: nubifragi nel centro Italia

Roma – Tutto e' pronto per assistere alla “Christmas storm”, la tempesta di Natale e Santo Stefano, provocata da un Ciclone Atlantico che sta per colpire l'Europa.
Il grigiore persiste sulla Toscana e rovesci interesseranno la Sardegna. Il tempo peggiorera' al nord-ovest per la vigilia di Natale, con delle precipitazioni diffuse e neve a 800-900 metri, che saranno l'avanguardia di un piu' generale guasto del tempo nel Mediteranno e sull'Italia.
Un violenta perturbazione raggiungera' mercoledi' mattina il nord-ovest con nubifragi sulla Liguria, tantissima neve a 900-1000 metri e poi il maltempo colpira' tutte le regioni tra Natale e Sanato Stefano. Cadra' tantissima neve fino a 1 metro in 48 ore oltre i 1000-1200 metri sulle Alpi. Temporali colpiranno il centro-sud e le isole, mentre lo scirocco forte soffiera' a 80 km l'ora sullo Ionio e sull'Adriatico, tanto da favorire il fenomeno dell'acqua alta a Venezia.
I temporali piu' violenti colpiranno nella serata di Natale il Levante ligure, le Cinque Terre, la Garfagnana, la Toscana e poi la Sardegna e il Lazio fino a Roma. Nelle prime ore di giovedi' ancora il Lazio, Roma e la Campania. Forti nubifragi colpiranno le province di Roma, Latina, Frosinone e Caserta, mentre nevicate eccezionali interesseranno le Alpi e le Prealpi del Veneto e del Friuli con 50 centimetri di neve fresca in poche ore.
Giovedi' i temporali violenti transiteranno al sud e sulla Sicilia e altre nevicate a 600-800 metri si registreranno sulle Alpi. Venerdi' il tempo migliorera', ma una nuova perturbazione raggiungera' il nord entro il fine settimana con neve diffusa anche a 500 metri. L'inverno e' solo all'inizio, e le ultime elaborazioni stagionali indicano una seconda parte della stagione fredda veramente scoppiettante, con periodi gelidi e nevosi tra gennaio e febbraio.

 

Potrebbe interessarti anche...

Il Ministero dell’Agricoltura, corra ai ripari: meglio prevenire che curare

Le epidemie tra i vegetali non sono casi isolati, così a far compagnia alla famigerata …