Martedì 25 aprile - Ultimo aggiornamento 17:29

Spunta nuovo testimone sulla strage del DC9 Itavia (VIDEO)

Spunta nuovo testimone sulla strage del DC9 Itavia (VIDEO)
I procuratori aggiunti di Roma, Maria Monteleone ed Erminio Amelio, stanno esaminando la risposta ufficiale che lo Stato francese ha consegnato all'Italia, in seguito alla rogatoria ufficiale che era stata presentata due anni or sono, sul disastro del 27 giugno 1980, quando il CD9 Itavia è precipitato nel mare di Ustica con 81 persone a bordo.
Stando alle indiscrezioni, la documentazione pervenuta dalla Francia sarebbe la prima parte di quanto richiesto dagli inquirenti romani, che restano in attesa della parte conclusiva.
I magistrati della Procura di Roma avevano richiesto i dati ufficiali con le registrazioni del traffico aereo del 27 giugno 1980, relativi ad una esercitazione aeronavale nella zona in cui il DC9 è precipitato. Un aspetto decisamente importante nell'inchiesta che non è evidentemente ancora chiusa, e che ha una rilevanza fondamentale in seguito alla testimonianza di un pilota civile della compagnia aerea ATI, il quale ha riferito che la sera precedente al disastro, ha sorvolato il tratto di mare di fronte a Ustica dove ha notato alcune navi, fra le quali anche una portaerei.
Elemento oltremodo rilevante se confontato con una dichiarazione ufficiale dell'ex presidente della Repubblica, Francesco Cossiga, il quale disse che un aereo francese si era messo in posizione di volo sotto il DC9 Itavia e per sbaglio avrebbe lasciato partire un missile.
(Video Fonte: Sky TG24)
commenta

CERCA NEL QUOTIDIANO
  
Notariato
www.ogginotizie.it