Sei in: Home > Inchieste > Costa Concordia: dubbi e certezze > Rinvio a giudizio per Schettino e altri ufficiali (VIDEO)

Rinvio a giudizio per Schettino e altri ufficiali (VIDEO)

Il giudice per l'udienza prelimiare di Grosseto, Pietro Molino, ha ricevuto ufficiale richiesta, dalla Procura di Grosseto, per il rinvio a giudizio di Francesco Schettino con l'accusa di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, naufragio e abbandono nave. Richiesta di rinvio a giudizio anche il timoniere Jacob Rusli Bin, per il Commissario di Bordo Manrico Gianpedroni, per gli ufficiali di plancia Silvia Coronica e Ciro Ambrosio, nonché per il responsabile dell'unità di crisi della società di navigazione Costa Crociere, Roberto Ferrarini, per il quale la compagnia ha chiesto il patteggiamento.
Il comandante Schettino sarà chiamato a rispondere anche per il reato di abbandono dei passeggeri e mancata collaborazione con l'autorità marittima. Ciro Ambrosio, Silvia Coronica e Jacob Rusli Bin dovranno rispondere di naufragio colposo, lesioni colpose plurime e omicidio colposo plurino, mentre Ambrosio e Ferrarini di mancata collaborazione con l'autorità marittima.
La PRocura di Grosseto ha inoiltre fatto pervenire al Gup la richiesta di patteggiamento fatta da Costa Crociere per illecito amministrativo dipendente dai reati di omicidio colposo plurimo e lesioni colpose plurime, aggravati dalla violazione delle norme antinfortunistiche. Il patteggiamento potrebbe portare alla pena pecuniaria di un milione di euro.
La stessa Procura chiede al gip l'archiviazione per cooperazione in omicidio colposo plurimo e lesioni colpose plurime per Salvatore Ursino, Roberto Bosio e i dirigenti di terra di Costa Crociere, Manfred Ursprunger e Paolo Giacomo Parodi. Archiviazione richiesta anche per il reato di naufragio colposo.
Costa Crociere richiede poi l'archiviazione per la posizione di Andrea Bongiovanni, per l'ufficiale di bordo Andrea Bongiovanni, per il cartografo Simone Canessa e per il vicepresidente di Costa Crociere Manfred Ursprunger.
Archiviazione accolta anche per la posizione di Costa Crociere per l'illecito amministrativo dipendente dal reato di distruzione e deterioramento dell'habitat naturale.

Potrebbe interessarti anche...

Concordia – Duello fra Toscana e Lazio

Isola del Giglio – Il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, torna sull'affare Concordia, dichiarando: “Il relitto …